SOS Maskne: come curare l'acne da mascherina

Condividi su WhatsApp

Maskne, cos'è?
Si tratta di un fenomeno infiammatorio a carico della pelle dovuto all'uso prolungato della mascherina sul volto. Il termine maskne deriva dalla combinazione di mask - che in inglese significa mascherina - e acne, e comprende manifestazioni cutanee che variano da persona a persona.

Tra gli inestetismi più frequenti vi è la comparsa di brufoletti bianchi principalmente su guance e mento, ossia nei punti del viso dove è appoggiata la mascherina, arrossamenti, irritazioni, rash cutanei e abrasioni di minima entità, anche attorno a labbra e  naso.
  
Perché si manifesta la maskne?
A causare l'irritazione cutanea nelle zone del viso coperte dalla mascherina possono essere:
  • > l’azione meccanica del tessuto contro il viso, il cui attrito e sfregamento continuo può compromettere l'integrità della barriera cutanea;
  • > l’aumento di temperatura e umidità all’interno della mascherina può alterare il pH della pelle e favorire l’infiammazione dei follicoli piliferi ma anche dermatiti alle labbra con secchezza e screpolature;

  • > la limitata ossigenazione e traspirazionedelle zone coperte dalla mascherina che crea un ambiente favorevole alla proliferazione di batteri e/o lieviti e può causare l'ostruzione dei pori e l'aumento di sebo.
  •  
Le pelli più inclini a maskne sono sicuramente quelle grasse, a tendenza acneica o le pelli particolarmente sensibili e facilmente irritabili
  
LA BEAUTY ROUTINE ANTI- MASKNE
Detersione: è lo step principale per liberare i pori dal sebo, sbarazzarsi dei batteri e lenire gli arrossamenti.
I movimenti di pulizia devono essere delicati per non diffondere l'infiammazione della pelle. Subito dopo aver deterso accuratamente la pelle è importante riportarla ad una situazione di equilibrio e normalizzarla con l’utilizzo di un tonico.
Una volta a settimana, la sera, è consigliabile effettuare uno scrub prima della detersione per esfoliare delicatamente la cute liberandola da tossine e scorie.
 
Maschere: Per riequilibrare la situazione di secchezza o di irritazione causata dall’uso prolungato della mascherina si possono utilizzare periodicamente dei trattamenti intensivi, rimineralizzanti e seboregolatori in grado di levigare la pelle e ripristinare il naturale equilibrio.
La maschera viso andrà fatta a viso pulito, quindi subito dopo la detersione. Dopo aver fatto la maschera si può procedere con l’utilizzo di tonico, siero e crema.
 
Idratazione: Idratare la pelle in profondità con una crema dalla texture leggera è fondamentale per ripristinare il film idrolipidico e non ostruire ulteriormente i pori, avendo cura di utilizzare la crema più adatta al proprio tipo di pelle.

Tags

Articoli correlati

  • 11/04/2021

    Cellulite: cause e rimedi

    La cellulite è un inestetismo cutaneo provocato da numerosi e differenti processi che interessano non solo il tessuto adiposo, ma anche il sistema circolatorio (microcircolo) e la pelle in superficie. Nel tessuto sottocutaneo si verifica uno sbilanciamento del tessuto adiposo: le cellule di grasso (adipociti) si “gonfiano” e premono sul [...]

  • 17/03/2021

    SOS Maskne: come curare l'acne da mascherina

    Maskne, cos'è?Si tratta di un fenomeno infiammatorio a carico della pelle dovuto all'uso prolungato della mascherina sul volto. Il termine maskne deriva dalla combinazione di mask - che in inglese significa mascherina - e acne, e comprende manifestazioni cutanee che variano da persona a persona.Tra gli inestetismi più frequenti vi è la [...]

  • 10/02/2021

    La sindrome del nido vuoto: quando i figli escono di casa

    All’interno del ciclo di vita di una famiglia, l’uscita di casa dei figli è un momento di passaggio, spesso carico di difficoltà e paure, ma può rappresentare anche una possibilità evolutiva in quanto da una parte il nucleo originario diventa un trampolino di lancio per i figli, dall’altra offre la possibilità alla coppia di reinvestire [...]