Colesterolo: nove alimenti per ridurlo

Condividi su WhatsApp

Il deterioramento della condizione delle arterie causa il peggioramento del normale flusso sanguigno negli organi vitali nonché l’aterosclerosi ovvero la condizione patologica per cui sulle pareti delle arterie si formano le cosiddette ‘placche aterosclerotiche’ che formano un generico indurimento e perdita di elasticità delle pareti, ostruiscono il flusso sanguigno e interrompono l’elasticità della parete vascolare.

Tra le complicanze più comuni si annoverano le malattie cardiache e l’insorgere di un’insufficienza cardiaca.

Per la prevenzione ed il trattamento è necessario ridurre l’assunzione di cibi ricchi di colesterolo, mangiare frutta e verdura fresca e condurre uno stile di vita sano.

Ma quali sono gli alimenti ed i cibi che aiutano a pulire in modo del tutto naturale le arterie?

L’aglio è stato a lungo utilizzato nel trattamento di varie malattie cardiache e ipertensione. Numerosi studi hanno dimostrato come sia in grado di prevenire la formazione di placche aterosclerotiche sulle pareti delle arterie coronarie. Un altro alimento molto importante è l’uva. Grazie all’elevato contenuto di un antiossidante, il resveratrolo, l’uva normalizza il metabolismo dei grassi nel corpo, riduce il rischio della formazione di placche aterosclerotiche, coauguli del sangue e previene anche lo sviluppo di malattie cardiache. Molteplici studi medici hanno confermato le proprietà curative dell’olio d’oliva. Consumandolo regolarmente infatti l’accumulo di colesterolo nel sangue diminuisce. Tre bicchieri di succo di mirtilli rossi a settimana rimuovono inoltre efficacemente i depositi di colesterolo dalla superficie interna delle pareti vascolari e aumentano le capacità delle cellule di assorbire i grassi e di non accumularli nei vasi sanguigni.

Anche i pomodori sono fondamentali per la ‘pulizia’ delle arterie. Alcuni scienziati coreani hanno dimostrato che i pomodori hanno un elevato contenuto di licopene che impedisce l’indurimento delle pareti delle arterie. Il licopene è un potente antiossidante che ha un effetto antitumorale e rallenta il processo di invecchiamento. Il suo consumo regolare riduce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

Nella lista degli alimenti che liberano le arterie dal colesterolo troviamo anche gli spinaci. Ricca fonte di potassio e acido folico prevengono l’ipertensione e la formazione di colesterolo e proteggono contro lo sviluppo dell’insufficienza cardiaca e contengono grandi quantità di luteina. Kiwi e melone sono anch’essi cibi noti per l’alto contenuto di antiossidanti, il loro consumo quotidiano, anche solo di poche quantità, consente di pulire rapidamente le arterie. Anche il melograno rientra tra gli alimenti che impediscono lo sviluppo dell’aterosclerosi e rallenta l’indurimento dei vasi sanguigni.

Infine l’avena ha un alto contenuto di fibra solubile che impedisce l’accumulo di colesterolo nell’organismo.

Solo una o due tazze di pappa d’avena al giorno possono ridurre il livello di colesterolo nel sangue del 20%.

Accanto ad una dieta prescritta da uno specialista dunque per ridurre il colesterolo è necessario introdurre, quando possibile, questi nove alimenti.

Articoli correlati

  • 11/04/2021

    Cellulite: cause e rimedi

    La cellulite è un inestetismo cutaneo provocato da numerosi e differenti processi che interessano non solo il tessuto adiposo, ma anche il sistema circolatorio (microcircolo) e la pelle in superficie. Nel tessuto sottocutaneo si verifica uno sbilanciamento del tessuto adiposo: le cellule di grasso (adipociti) si “gonfiano” e premono sul [...]

  • 17/03/2021

    SOS Maskne: come curare l'acne da mascherina

    Maskne, cos'è?Si tratta di un fenomeno infiammatorio a carico della pelle dovuto all'uso prolungato della mascherina sul volto. Il termine maskne deriva dalla combinazione di mask - che in inglese significa mascherina - e acne, e comprende manifestazioni cutanee che variano da persona a persona.Tra gli inestetismi più frequenti vi è la [...]

  • 10/02/2021

    La sindrome del nido vuoto: quando i figli escono di casa

    All’interno del ciclo di vita di una famiglia, l’uscita di casa dei figli è un momento di passaggio, spesso carico di difficoltà e paure, ma può rappresentare anche una possibilità evolutiva in quanto da una parte il nucleo originario diventa un trampolino di lancio per i figli, dall’altra offre la possibilità alla coppia di reinvestire [...]